SACERDOTI

PER LA MISSIONE

ALLA SCUOLA DEL CURATO D’ARS

SACERDOTI ALLA SCUOLA DEL CURATO D’ARS

Come aiutare i preti a vivere pienamente il loro sacerdozio nella gioia e nell’irradiare la luce del proprio ministero ? Come lavorare allo sviluppo delle vocazioni sacerdotali? La Società Jean-Marie Vianney (SJMV) opera per promuovere il sacerdozio e per costituire fraternità di preti diocesani che insieme sostengano la missione alla scuola del santo curato d’Ars.

Vedendo dei preti felici, con un’idea giusta e chiara del sacerdozio, potremmo stimolare i giovani a diventare sacerdoti di Gesù Cristo : insieme, potranno portare frutto. Per noi, la figura del curato d’Ars è centrale perché ci dice qualcosa di essenziale sul sacerdote; e visto che noi non siamo dei curati d’Ars, vogliamo trovare i mezzi per avanzare nel cammino della santità.

IL CARISMA DELLA SOCIETÀ JEAN-MARIE VIANNEY

Come aiutare i preti a vivere pienamente il loro sacerdozio nella gioia e nell’irradiare la luce del proprio ministero ? Come lavorare allo sviluppo delle vocazioni sacerdotali? La Società Jean-Marie Vianney (SJMV) opera per promuovere il sacerdozio e per costituire fraternità di preti diocesani che insieme sostengano la missione alla scuola del santo curato d’Ars.

Vedendo dei preti felici, con un’idea giusta e chiara del sacerdozio, potremmo stimolare i giovani a diventare sacerdoti di Gesù Cristo : insieme, potranno portare frutto. Per noi, la figura del curato d’Ars è centrale perché ci dice qualcosa di essenziale sul sacerdote; e visto che noi non siamo dei curati d’Ars, vogliamo trovare i mezzi per avanzare nel cammino della santità.

ATTUALITÀ DELLA SJMV

ATTUALITÀ DELLA SJMV

Guadete et exsultate

GAUDETE ET EXSULTATE Gaudete et exsultate 1. « Soyez dans la joie et l’allégresse » (Mt 5, 12), dit Jésus à ceux qui sont persécutés ou humiliés à cause de lui. Le Seigneur demande tout ; et ce qu’il offre est la vraie vie, le bonheur pour lequel nous avons été créés....

leggi tutto

IL FOYER SACERDOTALE

Costruito nel luogo dove Papa Giovanni Paolo II celebrò la messa nel 1986, il foyer sacerdotale internazionale è una casa d’accoglienza al servizio del sacerdozio. Animata da sacerdoti, da consacrati e da laici della SJMV, è aperta a tutti i sacerdoti.

Ciascuno deve potersi sentire a casa sua, in un clima di preghiera, semplice e caloroso, secondo l’immagine dell’accoglienza che il curato d’Ars riservava ai suoi confratelli. Adattato per una sosta “da pellegrino”, organizza anche ritiri e sessioni.

IL FOYER SACERDOTALE

Costruito nel luogo dove Papa Giovanni Paolo II celebrò la messa nel 1986, il foyer sacerdotale internazionale è una casa d’accoglienza al servizio del sacerdozio. Animata da sacerdoti, da consacrati e da laici della SJMV, è aperta a tutti i sacerdoti.

Ciascuno deve potersi sentire a casa sua, in un clima di preghiera, semplice e caloroso, secondo l’immagine dell’accoglienza che il curato d’Ars riservava ai suoi confratelli. Adattato per una sosta “da pellegrino”, organizza anche ritiri e sessioni.

IL SEMINARIO INTERNAZIONALE

Segnato dalla grazia di Ars e dal carisma della Società Jean-Marie Vianney, il Seminario Internazionale può così adempiere la sua missione: formare dei sacerdoti che, sull’esempio del Curato d’Ars, vogliano santificarsi per santificare i loro fratelli.
Vivere in seminario, scuola del Vangelo, significa vivere al seguito del Cristo come gli Apostoli, lasciandosi guidare da Lui al servizio del Padre e degli uomini, sotto la guida dello Spirito Santo, e lasciarsi configurare al Cristo Buon Pastore per un migliore servizio sacerdotale nella Chiesa e nel mondo. Formarsi al sacerdozio significa esercitarsi a dare una risposta alla domanda fondamentale del Cristo : “Mi ami?” La risposta, per il futuro sacerdote, non può che essere il dono totale della propria vita.

IL SEMINARIO INTERNAZIONALE

Segnato dalla grazia di Ars e dal carisma della Società Jean-Marie Vianney, il Seminario Internazionale può così adempiere la sua missione: formare dei sacerdoti che, sull’esempio del Curato d’Ars, vogliano santificarsi per santificare i loro fratelli.
Vivere in seminario, scuola del Vangelo, significa vivere al seguito del Cristo come gli Apostoli, lasciandosi guidare da Lui al servizio del Padre e degli uomini, sotto la guida dello Spirito Santo, e lasciarsi configurare al Cristo Buon Pastore per un migliore servizio sacerdotale nella Chiesa e nel mondo. Formarsi al sacerdozio significa esercitarsi a dare una risposta alla domanda fondamentale del Cristo : “Mi ami?” La risposta, per il futuro sacerdote, non può che essere il dono totale della propria vita.

UN MODELLO SACERDOTALE

Già ai suoi tempi, un gran numero di persone si recava a Ars per incontrare san Jean-Marie Vianney. Tutti cercavano da lui un consiglio, una preghiera o un semplice conforto. Ancora oggi, il curato d’Ars attira folle di battezzati e di preti. Con la sua vita semplice e piena di fede, parla ai contemporanei e ricorda a ciascuno la realtà fondamentale delle nostre vite: “Dio è qui”. Convinta della sua potente intercessione, la nostra Società si rivolge a lui per chiedergli la grazia affinché noi preti possiamo essere sempre più adatti nell’esercizio del nostro ministero alla luce della grazia ricevuta all’ordinazione.

UN MODELLO SACERDOTALE

Già ai suoi tempi, un gran numero di persone si recava a Ars per incontrare san Jean-Marie Vianney. Tutti cercavano da lui un consiglio, una preghiera o un semplice conforto. Ancora oggi, il curato d’Ars attira folle di battezzati e di preti. Con la sua vita semplice e piena di fede, parla ai contemporanei e ricorda a ciascuno la realtà fondamentale delle nostre vite: “Dio è qui”. Convinta della sua potente intercessione, la nostra Società si rivolge a lui per chiedergli la grazia affinché noi preti possiamo essere sempre più adatti nell’esercizio del nostro ministero alla luce della grazia ricevuta all’ordinazione.